Cessione cani non idonei

Immagine di un cane della scuola cani guida per ciechi in posa davanti alla scuola

Cessione dei cani non idonei a soggetti che ne facciano richiesta

Può accadere che durante il percorso di educazione ed addestramento di uno dei cani della Scuola cani guida si verifichino delle condizioni di salute e/o caratteriali che non lo rendono adatto alla guida dei non vedenti. In tal caso gli istruttori competenti, dopo attenta valutazione, verificano l’eventuale possibilità di destinarlo ad altre attività tra quelle svolte dalla Scuola (ad es. interventi assistiti con gli animali o assistenza a persona con deficit motorio).

Nel caso ciò non sia possibile, secondo quanto previsto dall’articolo 37 del Regolamento che disciplina le funzioni della Scuola cani guida, i cani che sono ritenuti non idonei alla guida e alle altre attività sono esclusi dai programmi di attività della Scuola stessa e, salvo casi particolari, possono essere ceduti in proprietà a soggetti che ne abbiano fatto richiesta.

Nell’Allegato A del Regolamento sono definiti:

  • i criteri in base ai quali viene stabilita la non idoneità dei cani;
  • le modalità attraverso le quali si procede alla cessione di un cane dichiarato non idoneo.

La cessione avviene mediante sottoscrizione di un apposito contratto di diritto privato, con il quale  il nuovo proprietario si assume tutti gli obblighi relativi al possesso di animali domestici e si impegna a non alienarlo, a non cederlo e a non usarlo con finalità di lucro.
Al soggetto cui è ceduto il cane può essere richiesto un rimborso spese forfettario.

Al fine di tutelare il benessere sia del cane sia del nuovo proprietario e del suo nucleo familiare, l’ufficio competente della Scuola avrà cura di fornire a questo, anche attraverso la collaborazione di un istruttore della Scuola, tutte le indicazioni ritenute necessarie per garantire un buon inserimento del cane nel nuovo contesto.

Come fare per richiedere un cane non idoneo

La disponibilità ad acquisire la proprietà di un cane dichiarato non idoneo deve essere presentata alla Scuola attraverso la compilazione dell’apposito modulo, da inviare all’indirizzo scuola.cani.guida@regione.toscana.it, oppure con consegna a mano presso la sede in Via dei Ciliegi, 26 a Scandicci 50018 (FI) dal Lunedì al Sabato dalle ora 9:00 alle ore 13:00.

I soggetti che hanno presentato tale richiesta verranno convocati presso la Scuola per lo svolgimento di un colloquio informativo, durante il quale saranno illustrate le caratteristiche essenziali per ottenere la cessione di un cane e gli elementi che caratterizzano il contratto di cessione ed inoltre verranno acquisiti elementi di conoscenza del contesto ambientale e familiare di riferimento.

In caso di esito positivo del colloquio, il soggetto richiedente verrà inserito in un elenco specifico, approvato con decreto del dirigente responsabile della Scuola.

Article ID: # 6662737
Ultimo aggiornamento: 11.04.2022
Condividi